A FareTurismo a Roma 2.000 colloqui per 500 posti ricercati nel settore
mercoledì 13 Marzo 2024

(Adnkronos) – FareTurismo, l’unico appuntamento nazionale dedicato alla formazione, al lavoro, alle politiche turistiche, ideato e organizzato dalla Leader srl e giunto alla 23ma edizione (11 a Roma, 1 a Milano con il patrocinio di Expo, 11 a Salerno), avrà luogo presso l’Università Europea di Roma da mercoledì 20 a venerdì 22 marzo. Con l’arrivo della stagione estiva, il turismo ritorna a dominare la scena in Italia, grazie alle numerose località e bellezze naturali, che attirano visitatori dal mondo.  La pandemia aveva sottratto nel 2022 ben 300mila lavoratori al turismo, in quanto il lungo periodo di chiusura aveva determinato l’esodo verso altri settori o il ricorso a sussidi statali; in aggiunta, la precarietà maggiore nel turismo (41%) rispetto al mondo del lavoro in generale (22%) e la cospicua quota di impieghi stagionali (14% contro il 2%) hanno sempre richiesto 'normalità' e qualità del lavoro sia attraverso il costante aggiornamento professionale per gli occupati che la certificazione delle competenze per i neo addetti. Inoltre, hanno complicato il quadro le retribuzioni poco interessanti, ma soprattutto il disinteresse da parte del mondo giovanile ad accettare sacrifici nei fine settimana e buste paga affatto competitive rispetto a quelle dei coetanei inseriti in altre attività professionali. Con il 'Bonus Estate 2023' lo scorso anno il governo cercò di far fronte alla carenza di personale e garantire stabilità occupazionale, riconoscendo un bonus pari al 15% della retribuzione lorda corrisposta in relazione al lavoro notturno e alle prestazioni di lavoro straordinario.  FareTurismo in questo momento storico rappresenta una preziosa opportunità per i giovani che progettano il proprio futuro professionale in questo straordinario mondo e per gli addetti ai lavori che desiderano aggiornarsi e confrontarsi secondo un programma che prevede orientamento sulla formazione post diploma e post laurea e presentazione delle figure professionali: al mattino sarà presentata l’offerta formativa accademica e dell’Istruzione Tecnica Superiore Its e i profili a cura dei manager di Ehma e Federalberghi Roma (hotellerie), delle Associazioni di Solidus (ricevimento, cucina, sala, bar, piani, servizi), di Blastness (revenue e marketing). Poi, colloqui di orientamento universitario (a cura degli psicologi di UerOrienta) e al lavoro; seminari di aggiornamento a cura delle organizzazioni di categoria e delle associazioni professionali; incontri dei presidenti dei Corsi di laurea in Turismo (Sistur) e dei dirigenti scolastici degli Istituti alberghieri (Renaia). Previsti 2.000 colloqui di selezione per 500 profili ricercati con opportunità di assunzione o stage da parte delle 47 aziende (catene alberghiere, hotel, tour operator, terme, agenzie per il lavoro), che effettueranno giovedì 21 dalle ore 14 alle 18 e venerdì 22 marzo dalle ore 10 alle 14 e dalle 15 alle 18 (prenotabili dal sito fareturismo.it). Tra i profili ricercati: per Accoglienza/Front desk Capo ricevimento, Receptionist, Guest relation, Concierge, Portiere di notte, Hospitality Operator; Aree Acquisti, Booking e Sales, Revenue Management, Amministrazione, Comunicazione, Marketing, Risorse Umane, Congress & Event; per Bar, Bar Manager e Assistente, Bartender, Barman/Barlady, Commis di bar; per le Camere, Housekeeping Manager e Assistente, Maggiordomo, Cameriere ai piani; per la Cucina, Executive chef, Aiuto cuoco, Capo partita, Commis di cucina, Pasticciere, Lavapiatti, Macellaio, Pizzaiolo, Fornaio, Garzone di cucina; per la Sala Ristorante/Colazioni Banqueting Manager, Breakfast and Room Service Manager, F&B Manager, Restaurant Manager, Maitre, Sommelier, Chef de rang, Commis sala, Runner, Room service, Addetto alle Colazioni; per i Servizi operativi, Facchino, Fotografo di bordo, Manutentore, Carpentiere, Marinaio, Hostess/Steward, Ufficiale di macchina, Ufficiale di navigazione, Security Agent, Mozzo, Operaio specializzato, Operatore Pluriservizi, Idraulico di bordo (Ottonaio), Elettricista di bordo, Assistente Bagnanti, Addetti ai negozi di bordo; per le Spa, Spa Assistant/Direttore Tecnico Estetica, Spa Manager, Spa Receptionist, Spa Therapist, Massaggiatori, Estetiste e Fisioterapisti. Le figure sono ricercate in tutta Italia: Bologna, Firenze, Genova, Grosseto, Lecco, Milano, Napoli, Padova, Parma, Perugia, Ravenna, Rimini, Roma, Siena, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza. E ancora: Abano Terme (Padova), Amalfi (Salerno), Arzachena (Sassari), Assisi (Perugia), Casole D’Elsa (Siena), Castel Gandolfo (Roma), Fiesole (Firenze), Fiumicino (Roma), Lido di Ostia (Roma), Martina Franca (Taranto), Pizzo (Vibo Valentia), Pomezia (Roma), Portofino (Genova), Pozza di Fassa (Trento), Saronno (Varese), Vittorio Veneto (Treviso) e altre località in Abruzzo, Puglia, Sardegna, Sicilia e a bordo delle navi da crociera. Le 47 aziende turistiche (tra cui catene alberghiere, hotel, tour operator, terme, agenzie per il lavoro, società di consulenza) che effettueranno i colloqui, sono: AG Group, Anantara Palazzo Naiadi Rome Hotel, Belmond, Blastness, Bluserena, Bulgari Hotel Roma, Buone Vacanze, Cardo Roma, Costa Crociere, E-Work, FH55 Hotels, Fly Decò Hotel, Four Seasons Firenze, GB Thermae Hotel, Gi Horeca, Grand Hotel Plaza Roma, Grimaldi Lines, Hilton Rome Airport/Hilton Garden Inn Rome Airport/Hilton Rome Eur La Lama, Hotel Castel Vecchio, Hotel Eden Roma, Hotel Pineta Palace & Congress Centre, Hotel Pitrizza, Italcamel Tour, Ldc Hotels, Mama Shelter, Melià Hotels International, NH Hotels, Omnia Hotels, Pacini Group, Palazzo Fiuggi, Palazzo Velabro, Planetaria Hotels (Leon’s Place e Hotel Pulitzer, Roma), Randstad, Rocco Forte Hotels, Rome Cavalieri Waldorf Astoria, Sheraton Parco De’ Medici Rome Hotel, Sofitel Roma Villa Borghese, Starhotels, Terme di Saturnia, The Hospitality Experience, The Rome Edition Hotel, The St Regis Rome, The Westin Excelsior Rome, Tui Magic Life Calabria, Villa San Martino, Voihotels, W Rome. il ministero dell’Istruzione e del merito presenterà la riforma dell’istruzione tecnico-professionale con l’introduzione del nuovo modello 4+2. La Direzione generale per gli ordinamenti, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione e Unioncamere mercoledì 20 marzo, alle ore 15, saranno presenti nella conferenza 'Un patto con il mondo del lavoro per rinnovare i percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento negli Istituti Alberghieri e Tecnici per il Turismo e per incrementare l’offerta degli Its'. Il Forum dei Responsabili delle Risorse umane, giovedì 21 marzo, alle ore 10, si confronterà su come si è sviluppato nel nostro millennio il mercato del lavoro nel turismo, sulla difficoltà nel reperire manodopera qualificata, sulle opportunità che possono offrire i lavoratori extraeuropei, sulla considerazione negativa causata da salari non remunerativi, sull’opportunità di usufruire del nuovo decreto sui flussi migratori, sulla riduzione del cuneo fiscale e sulle politiche di detassazione e/o decontribuzione sulle maggiorazioni per il lavoro festivo e notturno e sull’allungamento dei contratti stagionali, sulla digitalizzazione dei processi e dei servizi nel nuovo mercato del lavoro. Infatti, il lavoro nel turismo è per il 70% irregolare, per il 60% a tempo parziale, per il 55% a chiamata, per il 40% precario e per il 20% stagionale; le retribuzioni sono notevolmente inferiori rispetto alla media degli altri settori economici e produttivi: l’80% dei lavoratori è inquadrato ai livelli più bassi dei contratti nazionali di lavoro di settore; complicano il quadro le retribuzioni poco interessanti per la domanda lavoro, ma soprattutto il disinteresse da parte dei giovani ad accettare sacrifici nei fine settimana e buste paga non competitive rispetto a quelle dei coetanei in altre attività professionali, senza giorni liberi e con turni pesanti per così poca gratificazione e senza prospettiva di crescita. Inoltre, la formazione scolastica di Istituti alberghieri e Tecnici necessita di competenze e di motivazioni di alto profilo; invece, i laureati sono sovra qualificati, cioè hanno un livello di istruzione che il mercato del lavoro di fatto non valorizza. Infine, su 19 contratti nazionali di settore scaduti da anni la metà riguarda il turismo e il suo indotto, aspetto alquanto delicato per le politiche di lavoro del settore e circostanza che non gli dà credibilità oltre che fiducia in quanti desiderano investire il proprio futuro professionale. Il sistema nazionale del lavoro di un Paese, che vuole davvero competere soprattutto nel turismo, deve mettere al centro il lavoro stesso come mezzo di sostentamento, ma soprattutto come fonte di gratificazione personale.  —lavoro/offerte-lavorowebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Leggi anche…

Inapp, Natale Forlani è il nuovo presidente

(Adnkronos) - Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone, ha nominato Natale Forlani presidente dell’Inapp, l’Istituto nazionale per l’analisi delle politiche pubbliche vigilato dal ministero. L'incarico, a titolo gratuito, durerà fino...