Elezioni europee, da Annunziata a Cecilia Strada: le ipotesi di ‘esterni’ in liste Pd
venerdì 15 Marzo 2024

(Adnkronos) – "Ora pensiamo alle europee". La partita delle elezioni regionali in Basilicata è ancora calda, ma dalle parti della segretaria dem Elly Schlein si guarda sempre con maggiore intensità all'appuntamento di giugno. A partire dal lavoro di composizione delle liste. Con un attivismo che si sarebbe incentivato negli ultimi giorni. Tutto nel massimo riserbo, o quasi. Vedi l'indiscrezione sulla richiesta a Lucia Annunziata per la candidatura a capolista al Sud. Un nome, quello della ex presidente Rai, che era già circolato a lungo fino a quando la diretta interessata aveva messo a tacere le voci. "Non mi candiderò mai e poi mai alle europee. Né con il Pd né con nessun altro partito. Spero che questa smentita sia chiara abbastanza per mettere tranquilli tutti". Annunziata potrebbe aver cambiato idea, una risposta è attesa a breve.  Si fa anche il nome di un altro giornalista l'ex direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, per la circoscrizione Centro. Note le sue posizioni 'pacifiste' sulla guerra in Ucraina, è stato proposto a Paolo Ciani di Demos, movimento vicino alla comunità Sant'Egidio. Contattato telefonicamente ha preferito non dire nulla sull'ipotesi. Da tempo in quota 'esterni' era anche circolato il nome di Cecilia Strada per il Nord Ovest che di recente ha partecipato a diverse iniziative promosse dal Pd, dalla commemorazione di David Sassoli in Campidoglio al seminario sull'immigrazione al Nazareno a gennaio. Mentre per il Nord Est si parla dell'immunologa Antonella Viola che però nei giorni scorsi ha liquidato la cosa con un "non c'è nulla di vero".  Oltre ai nomi della società civile, c'è poi la 'carica' degli amministratori dal presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ai sindaci con Dario Nardella, Antonio Decaro, Giorgio Gori, Matteo Ricci per citarne alcuni. Altro nome citato è quello di Nicola Zingaretti. Poi c'è la partita degli uscenti della delegazione Pd a Strasburgo. E da ultimo il nodo sulla possibile candidatura della segretaria, da capolista o dietro. "Non abbiamo ancora avuto occasione di parlare delle liste alle europee. Spero si potrà farlo in tempi rapidi", dice il senatore del Pd, Alessandro Alfieri, a chi gli chiede se sia in vista una segreteria sulle liste per le europee. E sull'ipotesi della candidatura Schlein, osserva: "Sul tema della candidatura della segretaria, dirò quello che penso in segreteria. Ma immagino che se si candiderà non potrà che farlo da capolista. Sarebbe davvero singolare il contrario". —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Leggi anche…