Europa, Apple cambierà per sempre il modo di pubblicare app su iPhone
martedì 12 Marzo 2024

(Adnkronos) – In modo da adeguarsi ulteriormete alle norme del Digital Markets Act nell'Unione Europea, Apple ha annunciato piani per consentire agli sviluppatori di distribuire le loro app iOS tramite siti web. La funzionalità, prevista per un aggiornamento software "entro la prossima primavera", offre ai developer un metodo alternativo per raggiungere i mercati dell'UE, bypassando l'App Store tradizionale, a condizione di aderire alle rigide regole imposte da Apple. Tuttavia, l'apertura di iOS a un maggior numero di app di terze parti non significa che la distribuzione tramite siti web sarà priva di restrizioni. Apple ha chiarito che le applicazioni distribuite in questo modo dovranno soddisfare i requisiti per garantire l'integrità della piattaforma, simili a tutte le app iOS. Inoltre, queste potranno essere installate solo da un dominio web registrato dallo sviluppatore in App Store Connect. Il processo di installazione di queste app su un iPhone nell'UE non sarà semplice. Prima di poter installare app dal sito web di uno sviluppatore, gli utenti dovranno autorizzare lo sviluppatore nelle impostazioni del loro iPhone. Durante l'installazione, verranno mostrate informazioni sulla app, come il nome, lo sviluppatore, una descrizione, screenshot e l'età alla quale è rivolta, previa revisione da parte di Apple. I criteri per pubblicare app in questo modo includono l'essere iscritti come organizzazione nel Programma per Sviluppatori Apple nell'UE, avere un'app con più di un milione di installazioni iniziali su iOS nell'UE nell'anno precedente, offrire app solo dal proprio account sviluppatore, e rispondere alle comunicazioni di Apple riguardo la distribuzione web delle app. È evidente che Apple sta limitando questa opportunità ai grandi sviluppatori, data la soglia di un milione di installazioni. Inoltre, Apple modificherà le sue rigide regole su come gli sviluppatori possono collegare una pagina web esterna per completare acquisti di beni digitali, permettendo ora maggior flessibilità nella progettazione di promozioni, sconti e altre offerte. —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Leggi anche…