‘Governare l’AI. Dove siamo, dove dobbiamo arrivare’, dibattito alla Camera di Commercio
venerdì 9 Febbraio 2024

(Adnkronos) – Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, presso Piazza di Pietra in Roma, l'evento “Governare L’Intelligenza Artificiale. Dove siamo, dove dobbiamo arrivare”. Ad aprire i lavori il saluto di Lorenzo Tagliavanti (presidente della Camera di Commercio), che ha sottolineato come “le imprese già utilizzino direttamente o indirettamente l’AI”. Tra i temi dibattuti e centrali della giornata, anche, il prossimo recepimento dell’AI Act con il Senatore e segretario commissioni politiche dell’Ue, Marco Scurria, a sottolineare l’impegno costante del governo per accertare tutti i limiti ed eventuali rischi dell'utilizzo dell'AI; l’Eurodeputato e relatore dell’AI Act ha ribadito la grande mole di lavoro svolta in questi anni che hanno portato a questo regolamento, in cui ci si è concentrati particolarmente sul tema di sicurezza e copyright.  “L’importante è non lasciare che l’impatto delle AI nella società non venga dettata dalle fabbriche di algoritmi”: questo è il pensiero del Componente Garante Privacy Guido Scorza, che ha voluto ribadire con fermezza l’importanza della sicurezza dei consumatori, così come espresso anche da Antonello Giacomelli.  Il commissario Agcom, inoltre, ha parlato delle capacità umane da non abbandonare nel mondo del lavoro in favore delle AI; a tal proposito, ha proseguito il Direttore Generale di AGID Mario Nobile, concentrandosi sugli investimenti delle Pubbliche amministrazioni: “Sono 7 i miliardi di euro investiti annualmente in ICT, con l’obiettivo di non essere solo dei consumatori ma avere piena padronanza del mezzo”.  —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Leggi anche…

“Chiara Ferragni e Fedez si sono lasciati”, bomba di Dagospia

(Adnkronos) - Chiara Ferragni e Fedez si sono lasciati: a lanciare la bomba è Dagospia.. Il rapper, domenica scorsa, se ne è andato di casa e non è più tornato secondo quanto si legge sul sito. Dal Sanremo dell’anno scorso, la storia d’amore tra i due s’era incrinata...