La Commissione Europea avvia un’indagine su AliExpress
giovedì 14 Marzo 2024

(Adnkronos) – La Commissione Europea ha recentemente aperto procedimenti formali per valutare se AliExpress, la nota piattaforma di e-commerce di origine cinese, possa aver violato alcune disposizioni del Digital Services Act (DSA) dell'Unione Europea. Questa decisione mira a indagare su possibili mancanze riguardanti la gestione e la mitigazione dei rischi, la moderazione dei contenuti, il trattamento delle denunce interne, la trasparenza pubblicitaria, la tracciabilità dei commercianti e l'accesso ai dati per i ricercatori. Dopo un'indagine preliminare, che include l'analisi del rapporto di valutazione del rischio inviato da AliExpress nell'agosto del 2023, le informazioni pubblicate nel suo rapporto di trasparenza e le risposte a richieste formali di informazioni da parte della Commissione, sono emerse preoccupazioni significative. Le aree di interesse comprendono la diffusione di contenuti illegali, gli effetti negativi sulla protezione dei consumatori, la manipolazione intenzionale sulla piattaforma e la promozione di prodotti illegali o dannosi. Il DSA, una pietra miliare normativa dell'UE, mira a garantire un ambiente online più sicuro e trasparente, imponendo obblighi specifici alle piattaforme online, soprattutto a quelle di grandi dimensioni come AliExpress, che è stata designata come Very Large Online Platform (VLOP) nell'aprile del 2023. Gli aspetti sotto indagine includono, ma non si limitano a, la mancata applicazione dei termini di servizio di AliExpress che vietano prodotti rischiosi per la salute dei consumatori e dei minori, l'inefficacia delle misure contro la diffusione di contenuti illegali e la manipolazione attraverso i cosiddetti "link nascosti", nonché la mancanza di trasparenza nei sistemi di tracciamento e nella pubblicità. La procedura ora avviata dalla Commissione non pregiudica l'esito dell'indagine. Sarà data priorità all'esame approfondito del caso, che potrà includere ulteriori richieste di informazioni, interviste o ispezioni. Questa azione conferisce alla Commissione il potere di adottare misure coercitive, quali ordinanze per terminare o rimediare a una violazione, e di accettare impegni da parte di AliExpress per risolvere le questioni in esame. Non esiste una scadenza legale per concludere i procedimenti formali. La durata dell'indagine approfondita dipenderà da vari fattori, tra cui la complessità del caso e il grado di cooperazione della piattaforma.  —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Leggi anche…